PAOLA NAVONE

Nel 1973 si laurea in architettura al Politecnico di Torino. Tra gli anni ’70 e ’80 opera – accanto ad Alessandro Mendini, Ettore Sottsass Jr., Andrea Branzi – nel gruppo Alchimia, l’ala più avanzata della scena italiana del design, sviluppando una posizione d’avanguardia altamente stimolante e produttiva, che le vale, nel 1983, il prestigioso International Design Award di Osaka, assegnato in quell’anno per la prima volta.

Animata da una vivace curiosità per le culture più diverse – soprattutto orientali – si trova spesso in viaggio, assecondando una naturale disposizione all’attraversamento dei confini, non solo geografici; la sua lunga e complessa carriera la vede infatti muoversi con felice disinvoltura tra i ruoli di architetto, designer, art director, arredatrice, saggista, insegnante, curatrice di esposizioni ed eventi, sia in proprio che per una committenza selezionata.